Sex and the city: le “ragazze” sono tornate!

Sex and the city: le “ragazze” sono tornate!

Ogni volta che penso a “Sex and the city” penso a sprazzi della mia vita. Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha sono tanto diverse quanto uguali a me e ad ognuna di noi. Se da “piccola” ho letteralmente fagocitato sia la serie TV che i diversi libri scritti sul tema, così come i due film, adesso sono davvero molto curiosa di rivedere le “ragazze”. Avranno finalmente messo la testa a posto? Saranno definitivamente maturate? Ci credo poco! Ma se le amo/le amiamo così tanto è proprio perché loro sono UNICHE.

I tabù sono fatti per essere infranti

Tra i buoni motivi per amare “Sex and the city” metto indiscutibilmente al primo posto Samantha. Non penso ci sia bisogno di spiegare il motivo: Samantha è un mito, è la donna che tutte vorrebbero essere. Non solo è ricca sfondata ed è perennemente fidanzata con uomini giovani e favolosi, ma ha personalità da vendere e trascorre quasi tutta la giornata facendo sesso. Ci sono ancora dubbi?

Love is love

Charlotte è una romantica. Ovvero la versione di me stessa ai tempi del liceo e dell’università. Ogni volta che la guardo, mi viene in mente il ritornello di Richard Sanderson “Dreams are my reality” ed il vecchio diario sul quale disegnavo i cuoricini. Tutte noi siamo state un po’ Charlotte: abbiamo pianto, ci siamo fatte prima illudere e poi consolare, ma in ogni caso abbiamo sempre potuto contare sulle nostre preziose amiche. Vi pare poco?

Famiglia e carriera, si salvi chi può!

Povera Miranda! Se sei donna ed hai una brillante carriera, ma nel frattempo hai anche un marito ed un figlio piccolo, la crisi esistenziale è dietro l’angolo. Dalla valigetta 24ore al pigiama extra large, Miranda è la classica donna moderna. Poco tempo per essere figa, poco tempo per fare la moglie sexy, poco tempo per tutto. Questo personaggio è sempre stato l’interpretazione perfetta del seguente concetto: una con delle grosse palle.

Sognando il principe azzurro

E poi c’è Carrie. Che ammetto di aver detestato ed invidiato non poco: la sua cabina armadio mi ha creato dei problemi non indifferenti. Ed ho anche rosicato a più riprese di fronte a quelle straordinarie Manolo Blahnik blu. Eppure Carrie è il personaggio per eccellenza che tutte vorrebbero essere: bella, indipendente, glamour, con un fantastico appartamento a New York e dispensatrice di perle di saggezza sull’amore. Una in particolare continua a risuonarmi in testa nell’ultimo periodo: “Eternamente nostri”. Di questo però vi parlerò un’altra volta!

Eleonora Marini

Ciao sono Eleonora, 34 anni, nata e cresciuta a Roma, città che amo follemente e nella quale vivo, anzi convivo, con 1metroed85dimuscoli di nome Alessandro. E con due "coinquilini" bianchi, dalla coda lunga, che fanno le fusa tutto il giorno: Martino e Matilde. Sono una giornalista, amante di ogni forma di comunicazione e creatività, tanto che mi sono sempre divisa tra radio, tv e carta stampata. Per non farmi mancare niente! Assidua frequentatrice di palestra, alterno lo squat alla carbonara, il bilanciere alla bilancia, gli addominali ad un buon calice di vino, in un equilibrio perfetto che oscilla tra "da domani dieta" a "per me un altro tiramisù, grazie". Colleziono tacchi a spillo ma (ormai) vivo con un paio di Converse ai piedi; la mattina mi sveglio a volte Bridget Jones, a volte Carrie Bradshaw, ma comunque bionda e con la voglia di conquistare il mondo. O almeno un caffè alla vaniglia per svegliarmi. Sono innamorata della mia famiglia, del mio fidanzato e dei miei amici. Ma più di tutto dei miei gatti, il re e la regina incontrastati della mia vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *