Una calza piena di… chili!

Pubblicato da Eleonora Marini il

Nella calza della Befana ho trovato soprattutto i chili di troppo! Altro che cioccolatini, caramelle e bon bon. Nelle ultime due settimane, ora che ci ripenso, ho praticamente preso la residenza a tavola, passando ininterrottamente dal pandoro con la Nutella a colazione (in fondo questa gioia capita una sola volta l’anno) alle lasagne di mia suocera a pranzo fino agli arrosti e le torte di mia madre a cena. Senza contare le merende, gli assaggini a tutte le ore, le serie tv su Netflix e via con la sedentarietà. E’ stato un continuo, quasi una prova di forza, ma in fondo non è anche questo il bello delle feste?

Peccato che adesso faccio i conti con la bilancia, il cui verdetto è tendenzialmente impietoso, e significa soltanto una cosa: da domani dieta ed allenamento alias si torna a regime almeno fino a Pasqua. O almeno facciamo finta di credere che sia così. Perché alla fine il problema non sarà tanto tornare a lavoro ed in mezzo al traffico, ma piuttosto come rientrare nei jeans da domani mattina. In definitiva sono le ultime 24 ore di libertà e questa simpatica vecchietta appesa sulla mia calza rossa continua a fissarmi e a dirmi: “Aprimi, aprimi, aprimi”. Chi sono io per deluderla?

In questi ultimi giorni mi sono divertita parecchio a leggere i soliti consigli, che a gennaio arrivano più puntuali della pioggia e della neve, su come tornare in forma: frigoriferi interamente verdi, minestroni fin sopra ai capelli e centrifughe zenzero e carote fino alla nausea. Ma la cosa più singolare che ho letto è stata questa: “per la Befana orientatevi su una calza light“. Che voglio dire, sarà pure una genialata, ma per me la calza light è un po’ come la carbonara senza guanciale o il tiramisù senza mascarpone: impensabile.


Eleonora Marini

Ciao sono Eleonora, 34 anni, nata e cresciuta a Roma, città che amo follemente e nella quale vivo, anzi convivo, con 1metroed85dimuscoli di nome Alessandro. E con due "coinquilini" bianchi, dalla coda lunga, che fanno le fusa tutto il giorno: Martino e Matilde. Sono una giornalista, amante di ogni forma di comunicazione e creatività, tanto che mi sono sempre divisa tra radio, tv e carta stampata. Per non farmi mancare niente! Assidua frequentatrice di palestra, alterno lo squat alla carbonara, il bilanciere alla bilancia, gli addominali ad un buon calice di vino, in un equilibrio perfetto che oscilla tra "da domani dieta" a "per me un altro tiramisù, grazie". Colleziono tacchi a spillo ma (ormai) vivo con un paio di Converse ai piedi; la mattina mi sveglio a volte Bridget Jones, a volte Carrie Bradshaw, ma comunque bionda e con la voglia di conquistare il mondo. O almeno un caffè alla vaniglia per svegliarmi. Sono innamorata della mia famiglia, del mio fidanzato e dei miei amici. Ma più di tutto dei miei gatti, il re e la regina incontrastati della mia vita!

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *