Preparativi del matrimonio: una questione di priorità

Preparativi del matrimonio: una questione di priorità

Nei preparativi del mio matrimonio da sempre c’erano tre priorità assolute: la data, la location e l’abito da sposa. Smarcata la prima in tempi piuttosto veloci, e a seguire la seconda e la terza, ora mi ritrovo nella classica fase del “manca il resto”. E per resto intendo tutto ed il contrario di tutto. Stiamo parlando di un mondo veramente vastissimo. Un giorno ti svegli pensando alle partecipazioni, un altro vai a dormire immaginando il menù, un altro ancora sobbalzi in piena notte, pensando: “Oddio, ma i fiori?”.

Quanta pazienza!

Ecco, le future spose sono avvisate. Nel mezzo, per non farsi mancare nulla, troverete gente pronta a dire la sua su tutto. Ma anche amici che si sentiranno Enzo Miccio o fantomatici esperti che vorranno insegnarvi il bon ton. Personaggi che hanno fatto del trash uno stile di vita e proveranno a farvelo piacere per forza. Parenti che straparleranno. E se siete fortunate, un futuro marito che trascorrerà con voi serate intere, fingendo interesse, mentre gli chiede se preferisce l’avorio, il salvia o il verde tiffany.

Come orientarsi in questa giungla?

Partendo dalle priorità. Le VOSTRE. Che non sono quelle della mamma, della nonna o della zia. Sono le vostre. Se sognate un matrimonio originale, partite dalla scelta del tema. Qualora desideriate un matrimonio chic, fate un giro su Pinterest e rubate idee sugli allestimenti. Se volete che colori e profumi siano predominanti, iniziate a girare da due o tre fioristi. Se avete la necessità di risparmiare, iniziate da un bel quaderno bianco e fatevi qualche conto.

Non ci sono regole

Le cose poi vengono da sole, indipendentemente dall’aspetto sul quale vi concentrerete per prime. L’importante è mantenere la coerenza. Quindi non vogliate per forza strafare. Noi vorremmo “costruire” un matrimonio molto elegante e allo stesso tempo molto divertente. Ci piacerebbe che le persone fossero esteticamente soddisfatte di tutto, ma che anche nella sostanza possano stare bene. Anche qui, alla fine, vale sempre la stessa regola: “less is more”.

I NOSTRI CONTATTI

SEGUI DISTANTI MA UNITE!

Ci trovi sui social Facebook, TwitterInstagram e Telegram.

Iscriviti alla nostra newsletter e non perdere i nostri contenuti per te!

Eleonora Marini

Ciao sono Eleonora, 34 anni, nata e cresciuta a Roma, città che amo follemente e nella quale vivo, anzi convivo, con 1metroed85dimuscoli di nome Alessandro. E con due "coinquilini" bianchi, dalla coda lunga, che fanno le fusa tutto il giorno: Martino e Matilde. Sono una giornalista, amante di ogni forma di comunicazione e creatività, tanto che mi sono sempre divisa tra radio, tv e carta stampata. Per non farmi mancare niente! Assidua frequentatrice di palestra, alterno lo squat alla carbonara, il bilanciere alla bilancia, gli addominali ad un buon calice di vino, in un equilibrio perfetto che oscilla tra "da domani dieta" a "per me un altro tiramisù, grazie". Colleziono tacchi a spillo ma (ormai) vivo con un paio di Converse ai piedi; la mattina mi sveglio a volte Bridget Jones, a volte Carrie Bradshaw, ma comunque bionda e con la voglia di conquistare il mondo. O almeno un caffè alla vaniglia per svegliarmi. Sono innamorata della mia famiglia, del mio fidanzato e dei miei amici. Ma più di tutto dei miei gatti, il re e la regina incontrastati della mia vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *