Il Negozio Leggero per una spesa sostenibile

Il Negozio Leggero per una spesa sostenibile

Il negozio leggero è una delle soluzioni alle quali possiamo ricorrere per ridurre l’impatto ambientale della nostra spesa.

Com’è possibile? Facile… Al Negozio Leggero i prodotti sono venduti sfusi, senza imballaggio o con il vuoto a rendere, e questo riduce moltissimo la quantità di rifiuti che produciamo nelle nostre case. Ecco perché si parla di spesa leggera. Ma non è solo questo… ora vi racconto tutto per bene.

Una delle mie spese da Negozio Leggero

COS’E’ NEGOZIO LEGGERO

Il primo Negozio Leggero ha aperto le sue porte a Torino nell’aprile del 2009. Il progetto è nato con l’obiettivo, condiviso da* 5 soc* fondator*, di ridurre la produzione di rifiuti da parte dei consumatori. Per diffondere il più possibile questo progetto innovativo e sostenibile è stato deciso in un secondo momento di dare vita a un franchising. Ad oggi si contano 16 punti vendita tra Italia, Francia e Svizzera, ai quali si aggiunge lo shop online.

Negozio Leggero è ufficialmente la prima rete al mondo di negozi specializzati nella vendita di prodotti sfusi e con il vuoto a rendere.

Il bancone del Negozio Leggero di Via Chiabrera a Roma

COME FUNZIONA

Al Negozio Leggero puoi quindi andare portando i tuoi contenitori vuoti da riempire con i prodotti da acquistare. E vale per tutto (dai detersivi alla pasta) e tutte le volte che vuoi.

Questo permette non solo di ridurre notevolmente i rifiuti da imballaggi che quotidianamente produciamo, ma anche un notevole risparmio per il consumatore. In quanto si paga solo il prodotto e non il costo del contenitore.

Oltre ai prodotti sfusi, ci sono anche quelli con il vuoto a rendere. Saponi, detersivi, oli per il corpo e tanto altro che troverete in bottiglie e flaconi di vetro, da riportare in negozio una volta vuoti. Il tutto rientra in una perfetta ottica di economia circolare.

Per gli ordini a domicilio e gli acquisti online invece i prodotti verranno riposti in appositi sacchetti di carta riciclata. Anche questi volendo si possono riusare più e più volte, come faccio anche io ad esempio. E una volta esaurita la loro funzione si possono riciclare nella raccolta della carta.

Siete mai andati in un Negozio Leggero? Conoscevate già questa catena di negozi sfusi? Se sì scrivetemi le vostre riflessioni nei commenti. Se non conoscete questa realtà, vi invito a scoprire di più sul sito di Negozio Leggero, dove potete trovare tutte le informazioni che volete.

I PRODOTTI 

Al Negozio Leggero troverete più di 1500 prodotti. Tra quelli alimentari ci sono diverse tipologie di pasta, riso, cereali, legumi, biscotti, frutta secca, tisane, spezie e tanto altro. Poi ci sono i prodotti per la pulizia della casa (detersivi per i piatti, i pavimenti, il bucato ecc) e per l’igiene personale e la cura del corpo (shampoo, balsami, creme, olii,trucchi, ecc). A questi si aggiungono libri sulla sostenibilità ambientale e le scelte di vita sostenibile, assorbenti, fazzoletti e spugne lavabili e riutilizzabili e in generale oggetti di uso quotidiano realizzati in materiali ecologici e sostenibili e soprattutto riutilizzabili.

Questo perché lo voglio ricordare: l’obiettivo (del Negozio Leggero e di chi ha una coscienza ambientalista) è ridurre i rifiuti, eliminando in primo luogo l’usa e getta!

Oltre ad essere sfusi, tutti i prodotti che trovate al Negozio Leggero sono selezionati con cura dall’Ente di Ricerca Ecologos. La massima attenzione è rivolta alla filiera e alla composizione, il che porta a scegliere prodotti locali, della tradizione e dell’innovazione, sani, buoni, naturali, cruelty free e biologici.

Il reparto detersivi in un Negozio Leggero
Risi, paste, legumi e cereali sfusi

SEMPRE NUOVE PROPOSTE

Nonostante l’enorme successo già riscosso, Negozio Leggero continua ad innovarsi e a cercare soluzioni sostenibili da proporre ai suoi clienti.

In quest’ottica è stata lanciata proprio in questi giorni la LINEA TESSILE CASA DI NEGOZIO LEGGERO. Una linea di canovacci, panni multiuso, spugne e runner, realizzati in cotone rigenerato, creato dagli scarti di aziende tessili piemontesi. Tale produzione richiede pochissima energia e acqua, produce emissioni di CO2 irrisorie ed è pensata in modo da non creare nessun ulteriore scarto.

Tutta la filiera è italiana ed è in mano ad aziende che retribuiscono i propri lavoratori applicando i contratti di lavoro nazionali. Anche l’etichetta è particolare, poiché realizzata con una serigrafia a mano all’interno del carcere della Vallette di Torino. 

Quindi un progetto tessile che oltre ai valori dello zerowaste (ricordo che l’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo, dopo quella del petrolio) porta avanti quelli dell’etica e del rispetto delle persone, con un’attenzione dedicata al reinserimento lavorativo dei più svantaggiati.

IL CALENDARIO DELL’AVVENTO DI NEGOZIO LEGGERO

Al Negozio Leggero potrete trovare anche prodotti e iniziative legate alle festività dell’anno: a Pasqua le uova di cioccolato fai da te e a Natale il bellissimo calendario dell’Avvento.

Quest’anno hanno creato una struttura rigida in cartone riutilizzabile e per ogni giorno un sacchettino di carta contenente un piccolo consiglio ambientalista e un dolcetto (buonissimo e vegan).

Ovviamente anche il calendario è zerowaste, da conservare e riutilizzare per il prossimo anno!

PER UNO STILE DI VITA SOSTENIBILE

Ognun* di noi può fare la differenza nel cercare di ridurre l’inquinamento ambientale. Per farlo bisogna adottare uno stile di vita sostenibile, riducendo quindi il proprio impatto ambientale.

Il Negozio Leggero ci aiuta tantissimo in questo cambiamento, rendendo semplice e felice la scelta di vita zerowaste.

SEGUI DISTANTI MA UNITE! Non dimenticarti di seguire le nostre pagine social Facebook e Instagram. Se ti è piaciuto l’articolo lascia qui di seguito il tuo commento e partecipa al nostro sondaggio, perché: La tua opinione conta.

Eloisa Dal Piai

Ciao a tutt* io sono Eloisa, Green-tosa in questo blog e nella vita. Sono nata e cresciuta a Padova, ma romana di adozione e di cuore. Vivo a Roma dal 2011 e amo questa città follemente, nonostante tutte le sue criticità. Ma io adoro mettere ordine nel caos e forse per questo anche amo vivere qui, tra storia antica, bellezza architettonica, traffico, buche, parchi immensi, caciara e il mare a 2 passi. Lavorativamente ho fatto di tutto: animatrice, babysitter, barista, assistente alla regia e insegnante di teatro, speaker giornalistica, redattrice e conduttrice radiofonica. Lavoravo nel mondo dello spettacolo, ma ho capito che non faceva per me. Sono troppo vera e genuina per quell'ambiente. E così, come faccio spesso, ho invertito la direzione della mia vita e ho cambiato strada. Perché finalmente ho capito cosa voglio: voglio alzare la voce, lottare per ciò in cui credo, fare la differenza e portare ben-essere nel mondo. Il tutto con il sorriso e tanto entusiasmo. Sono un'attivista, ambientalista e femminista, faccio volontariato e lavoro nel campo del sociale. Amo mangiare, stare in mezzo alla natura, ridere, leggere e continuare a studiare e scoprire sempre cose nuove. Vivo a colori! Il mio scopo nella vita: essere felice e portare felicità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.