Si scrive “fioretto di Natale”, si legge “credici”

Pubblicato da Eleonora Marini il

Il “fioretto di Natale” è più scontato del cd per le feste di Michael Bublè: tutti cominciano con le migliori intenzioni, ma poi si stancano dopo una settimana. In questi giorni è un’alternanza continua di “mi alzo all’alba e vado a correre ogni mattina, in barba alla pioggia e al freddo” e di “tre settimane di detox estremo prima di prendere la residenza a tavola”. Ne ho sentite dire tante, anche molto originali, come quando la mia amica del liceo era convinta di resistere fino al 24 senza toccare neanche un cioccolatino. O come quando la collega “Tinder-dipendente” giurava di voler rispettare un mese di astinenza totale. Non vi racconto com’è finita!

La dieta “lampo” prima delle feste non è un “fioretto di Natale”, è un suicidio annunciato: gli scaffali del supermercato sono pieni zeppi di panettoni che ti guardano e ti dicono “mangiami”; le vetrine dei negozi hanno i lampeggianti posizionati sopra ogni confezione possibile ed immaginabile di cibo; persino l’outlet di scarpe ha posizionato dei deliziosi torroncini alla cassa e sfido chiunque a non assaggiarne neanche uno, dopo aver svuotato la carta di credito: è per consolazione, ci sta. L’odore di fritto ti accompagna in ascensore e si fa strada lungo la tromba delle scale, ci manca poco che ti bussa alla porta, e il desiderio di cenare con l’ennesima vellutata di zucca non è più così allettante.

A fine ottobre ho esultato per aver finalmente perso quei due chili in più accumulati in estate, poi ci si è messo novembre a rovinare tutto: brunch del sabato, pranzo della domenica, pizza del giovedì sera, merenda del pomeriggio. Nulla da aggiungere. Se non che anche le formine sono già pronte e non vedo l’ora d’infornare i biscotti zenzero e cannella!

SEGUI DISTANTI MA UNITE! Se ti è piaciuto l’articolo lascia qui di seguito il tuo commento e partecipa al nostro sondaggio perché: La tua opinione conta. E soprattutto non dimenticarti di seguire le nostre pagine social Facebook e Instagram! Ti aspettiamo con un ricco calendario ogni giorno pensato per voi!


Eleonora Marini

Ciao sono Eleonora, 34 anni, nata e cresciuta a Roma, città che amo follemente e nella quale vivo, anzi convivo, con 1metroed85dimuscoli di nome Alessandro. E con due "coinquilini" bianchi, dalla coda lunga, che fanno le fusa tutto il giorno: Martino e Matilde. Sono una giornalista, amante di ogni forma di comunicazione e creatività, tanto che mi sono sempre divisa tra radio, tv e carta stampata. Per non farmi mancare niente! Assidua frequentatrice di palestra, alterno lo squat alla carbonara, il bilanciere alla bilancia, gli addominali ad un buon calice di vino, in un equilibrio perfetto che oscilla tra "da domani dieta" a "per me un altro tiramisù, grazie". Colleziono tacchi a spillo ma (ormai) vivo con un paio di Converse ai piedi; la mattina mi sveglio a volte Bridget Jones, a volte Carrie Bradshaw, ma comunque bionda e con la voglia di conquistare il mondo. O almeno un caffè alla vaniglia per svegliarmi. Sono innamorata della mia famiglia, del mio fidanzato e dei miei amici. Ma più di tutto dei miei gatti, il re e la regina incontrastati della mia vita!

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *