Grandi Giardini Italiani: un giardino per tutti i gusti

Grandi Giardini Italiani: un giardino per tutti i gusti

Caldo, afa, stress? Quello che ci vuole è un bel bagno al mare oppure…un  bel giardino. E non un giardino qualsiasi, ma uno dei meravigliosi Grandi Giardini italiani.

La bella stagione porta con sé la voglia di viaggiare, spostarsi, scoprire posti nuovi e allontanarsi il più possibile dal caldo soffocante della città. Anche solo per poche ore. Il mare è sicuramente la meta più ambita, ma non tuttə lo amano, oppure non è per tuttə facilmente raggiungibile.

Un’ottima alternativa al mare, per una gita fuori porta in giornata, immersə nella natura, può essere un giardino all’italiana dove passeggiare. L’Italia infatti vanta un patrimonio botanico incredibile e ogni regione regala dei piccoli angoli di paradiso, dove la bellezza della natura incontra quella dell’arte.

Che il nostro meraviglioso Paese fosse ricco di incantevoli giardini l’ho sempre saputo. Che esistesse una rete che li collega, facilitandone la conoscenza e l’accesso al grande pubblico, l’ho scoperto solo qualche anno fa.  

Durante i miei anni radiofonici ho infatti avuto il piacere di conoscere Judith Wade. Judith è una donna dall’entusiasmo dirompente, che da 20 anni guida con passione e professionalità il network di Grandi Giardini Italiani.  

Che cos’è Grandi Giardini Italiani?

J: “Grandi Giardini Italiani è un’impresa culturale fondata nel 1997 per far conoscere ai turisti i più bei giardini visitabili in Italia. Oggi è un network che conta 144 giardini in 13 regioni con oltre 8 milioni di visitatorə. Ogni giardino è distante fisicamente dall’altro, ma sono tutti uniti da un’unica passione.

La mission di Grandi Giardini Italiani è a due direzioni. Rendere più facile per tuttə visitare questi capolavori grazie ad una migliore comunicazione. E permettere, grazie al turismo, ai proprietari di giardini di mantenere meglio le loro proprietà, assumere personale qualificato e promuovere eventi culturali.”

Quando è nato il sito e come si è evoluto nel tempo?

J: “Il sito web è nato pochi anni dopo ed è diventato un punto di riferimento aggiornato ed attendibile grazie ad un team professionale ed appassionato. Col tempo al sito sono stati affiancati i social network Facebook, Instagram e twitter.

All’inizio c’erano solo 12 giardini adesso sul sito ce ne sono 144. È un network quindi di eccellenza, non un elenco. Ciascuna proprietà è diversa dall’altra e offre al visitatore un esperienza diversa. Adesso il sito è anche mobile friendly, lo si può consultare anche in viaggio con il telefonino.”

Qual è il momento migliore per visitare un giardino?

J: “Le fioriture sono un ottimo momento per visitare un giardino, sapendo di trovarlo al suo meglio.

Oasi Zegna a Trivero nel Piemonte ha uno delle collezioni più importanti di azalee e rododendri, quindi a giugno tutto il monte si accende di colori vivaci.

Oasi Zegna

Idem Villa Carlotta e Villa Melzi d’Eril sul Lago di Como, danno uno spettacolo unico durante la fioritura delle azalee.

Villa Carlotta
Villa Melzi d’Eril

In maggio a Vitorchiano nel Centro Moutan c’è una fioritura di peonie tra le più importanti in Italia.

Centro Moutan

A Villa La Pergola ad Alassio invece c’è una fioritura di glicini da record.

Villa La Pergola

Il Castello di Cordovado in Friuli ha un labirinto di rose quindi in giugno dona le fioriture ed un profumo strepitoso.

Castello delle rose di Cordovado

Judith Wade, CEO di Grandi Giardini Italiani, potrebbe continuare all’infinito, perché ogni giardino della rete è unico e meraviglioso.

Inoltre alla bellezza dei parchi, delle oasi e delle ville storiche, si aggiunge anche la creatività portata dai tanti eventi culturali e artistici che vengono organizzati ogni anno in questi luoghi incantevoli.

Tra questi, uno molto simpatico è La Caccia al Tesoro Botanico di Grandi Giardini Italiani. Una caccia al tesoro nata per avvicinare i bambini e le bambine al magnifico mondo della botanica, che si può fare tutto l’anno cliccando sul sito di GGI. Rispondendo bene alle domande si riceve un certificato di piccolə botanicə!

Non vi resta che correre sul sito di Grandi Giardini Italiani per scoprire tutti gli eventi e le proprietà della rete e pianificare la vostra prossima visita in un giardino incantato.

SEGUI DISTANTI MA UNITE! Non dimenticarti di seguire le nostre pagine social FacebookTwitter Instagram. Se ti è piaciuto l’articolo lascia qui di seguito il tuo commento e partecipa al nostro sondaggio, perché: La tua opinione conta.

Eloisa Dal Piai

Ciao a tutt* io sono Eloisa, Green-tosa in questo blog e nella vita. Sono nata e cresciuta a Padova, ma romana di adozione e di cuore. Vivo a Roma dal 2011 e amo questa città follemente, nonostante tutte le sue criticità. Ma io adoro mettere ordine nel caos e forse per questo anche amo vivere qui, tra storia antica, bellezza architettonica, traffico, buche, parchi immensi, caciara e il mare a 2 passi. Lavorativamente ho fatto di tutto: animatrice, babysitter, barista, assistente alla regia e insegnante di teatro, speaker giornalistica, redattrice e conduttrice radiofonica. Lavoravo nel mondo dello spettacolo, ma ho capito che non faceva per me. Sono troppo vera e genuina per quell'ambiente. E così, come faccio spesso, ho invertito la direzione della mia vita e ho cambiato strada. Perché finalmente ho capito cosa voglio: voglio alzare la voce, lottare per ciò in cui credo, fare la differenza e portare ben-essere nel mondo. Il tutto con il sorriso e tanto entusiasmo. Sono un'attivista, ambientalista e femminista, faccio volontariato e lavoro nel campo del sociale. Amo mangiare, stare in mezzo alla natura, ridere, leggere e continuare a studiare e scoprire sempre cose nuove. Vivo a colori! Il mio scopo nella vita: essere felice e portare felicità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.