Sofficissimo e veloce: plumcake antispreco

Sofficissimo e veloce: plumcake antispreco

Questa è un’eccellente ricetta svuotafrigo. Permette di utilizzare quello che abbiamo in casa senza sprecare del cibo. Un plumcake questa volta salato che è anche un contenitore di tutto ciò che latita nel nostro frigo e nella nostra dispensa. Ed è tutto da gustare.

Gli ingredienti scelti sono quelli a disposizione nel vostro frigorifero e dispensa e possono essere sostituiti con quello che vi piace: prosciutto cotto, speck, altri tipi di formaggio, zucchine, carote, olive… Provate anche voi questa gustosa ricetta, è perfetta anche per l’aperitivo, il brunch, o come antipasto per una cena informale!


Il plumcake salato è una ricetta per una cena veloce, ma anche per un buffet improvvisato con
ospiti. È un piatto unico ed è un’ottima ricetta per svuotare il frigo.


INGREDIENTI:
200 gr. di farina;
3 uova;
100 gr. di latte;
lievito in polvere;
sale e pepe.


E poi tutto ciò che avete in frigo: verdure, avanzi di formaggi e salumi, olive, cipolle, etc.

Amalgamare il tutto. Foderate uno stampo da plumcake con carta da forno leggermente inumidita (in alternativa potete imburrare e infarinare), e versatevi l’impasto.

Mettete il plumcake in forno statico a 180°, e fatelo cuocere per 35-40 minuti. Prima di sfornare, controllate come sempre la cottura con uno stecchino.

Tagliatelo a fette e servitelo. Tiepido è meglio.

Note

Prima di servirlo a tavola potete aspettare qualche minuto. Servito tiepido è più buono. Il plumcake può essere conservato per due giorni chiuso in un contenitore ermetico in frigorifero.

Potete anche prepararlo in anticipo, tagliarlo a fette e scaldarlo prima di servirlo.

Provatelo e diteci come lo avete fatto!

Paola Proietti

Classe '77, giornalista professionista dal 2008. Ho lavorato in radio, televisione e, vista l'età, anche per la vecchia carta stampata. Orgogliosamente romana, nel 2015 mi trasferisco, per amore, in Svizzera, a Ginevra, dove rivoluziono la mia vita e il mio lavoro. Mamma di due bambine, lotto costantemente con l'accento francese e scopro ogni giorno un pezzo di me, da vera multitasking expat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.