Settembre e i suoi cibi di stagione…e non solo

Settembre e i suoi cibi di stagione…e non solo

È vero, a piccoli passi, ma l’estate ci sta lentamente accompagnato verso l’autunno e verso i suoi colori e ma soprattutto ai suoi cibi di stagione.

Lo so che alcuni di voi staranno già dicendo…no è ancora presto per l’autunno. Non ditemi di rinunciare all’anguria. Alle insalatone o alla mitica e sempre presente insalata di riso.

Ma non reagite subito così, poche righe e vi racconto perché anche l’autunno, e settembre in particolare, è così bello e piacevole sulle nostre tavole.

Infatti settembre è il mese che più di tutti gli altri a livello gustativo ci regala ancora gusti e sapori misti. Unisce ancora i sapori dolci dei cibi estivi, misti a sapori decisi del cibo invernale. Un vero e proprio miracolo per il palato.

Infatti, mentre sulle nostre tavole troviamo ancora gli ultimi strascichi della frutta estiva, pesche, prugne o anche meloni. Iniziano però ad affacciarsi i frutti, come li chiamo io, che sono un concentrato di zuccheri e carboidrati.

Le nostre tavole si riempiono di fichi, uva. i fichi d’india e un po’ più in la nelle settimane di cachi. Frutti ricchi di zuccheri, come detto poco fa, ma senza dubbio tra i più buoni e amati da noi italiani. Questi sono frutti che racchiudono in se energie e vitamine che nel mese di settembre, ovvero della ripresa dalle ferie, non possono di sicuro mancare.

In settembre iniziano le prime raccolte di mele e di pere, che poi ci accompagneranno per tutto l’inverno.

Ma forse ciò che ci da più soddisfazione nel mese di settembre è proprio tornare a fare delle lunghe passeggiate nei percorsi di montagna. E fare scorta dei sempre più rari frutti di bosco. In settembre troviamo le more, i mirtilli e i ribes frutti che per saziarci dobbiamo trovarne molti…ma senza dubbio per le nostre torte, gelati o marmellate sono perfetti.

Per chi ama la ricotta provate a sciogliere in un pentolino una manciata di frutti di bosco con un cucchiaio di zucchero, portatelo ad ebollizione per pochi minuti (5 minuti massimo) fate raffreddare un po’ e poi versateli sulla ricotta e credetemi o come colazione la mattina o come merenda è perfetta.

E invece cerchiamo di scopriamo insieme quali sono gli ortaggi di stagione del mese di settembre. Senza dubbio mettiamo per primi cavoli e cavolfiori, infatti gli orti, che per tutta l’estate sono stati “abitati” da fagiolini, zucchine o pomodori, iniziano a vedere la famiglia dei cavoli, le bietole e le cipolle.

Iniziano le prime piogge autunnali e i primi funghi iniziano ad uscire nelle nostre vallate e nei nostri boschi.

Le nostre tavole si riempiono anche di questo meraviglioso contorno che poi contorno non è. Infatti il fungo fa parte di una famiglia a se.

Ma se ci viene sempre abbastanza facile individuare i frutti e le verdure di stagione, di qualsiasi stagione si tratti. Quando invece ci chiedono quali sono, ad esempio i pesci “d’autunno” tutti noi rimaniamo perplessi.

E sì, perché forse non tutti lo sanno ma se la carne è sempre la stessa per tutto l’anno, invece le stagioni prediligono un pesce rispetto ad un altro. E quali sono i pesci che dovremmo consumare in questo periodo dell’anno?

Senza dubbio il merluzzo e sogliola ma anche le acciughe con le sardine. Ma poi troviamo facilmente il dentice, il cefalo, l’orata, la spigola, lo sgombro o le triglie e poi la fa da padrona il pesce spada.

Sappiamo bene che al supermercato, nel reparto pescheria, è facile trovare un po’ tutte le qualità del pesce, ma come per la frutta e gli ortaggi anche, e forse soprattutto il pesce, dovremmo seguire le indicazioni della stagionalità.

Ma c’è un altro capolavoro della natura che merita la menzione nella stagionalità e sono i fiori. Come per gli altri cibi anche per le piante e i fiori ognuno ha una sua stagione. Ma il riuscire a trovarli sempre lì, pronti per il nostro bouquet, non ci rende facile capire ad esempio quali sono i fuori da comprare nel mese di settembre. Perché diciamocelo, è vero che comunque dal fioraio o nei vivai noi troviamo tutto, un po’ come al supermercato. Ma è altrettanto vero che comprare i fiori di stagione ci permette di goderne di più nei nostri vasi.

Ma quali sono i fiori di settembre? Dal nome lo possiamo facilmente intuire, i settembrini la fanno da padrona in questo mese, ma anche le dalie o le cosmee iniziano a fiorire proprio subito dopo l’estate.

Ma resistono anche qualche altro fiore che appartiene alla stagione estiva. E sono le calle e i girasoli.

Quindi se pensiamo ad addobbare l’altare per i nostri matrimoni pensiamoci ai fiori d stagione, perché arricchire la chiesta con i fiori di stagione ci permette di risparmiare. Ma soprattutto di avere fiori più belli e resistenti e la chiesa apparirà più ricca.

Ricordiamoci che come per la frutta, gli ortaggi e gli altri cibi citati, utilizzare fiori di stagione ci permette anche di rispettare la natura.

Laura Cardilli

#ostinatamenteottimista

SEGUI DISTANTI MA UNITE! Sulle nostre pagine social: Facebook, TwitterInstagram e Telegram. Iscriviti alla nostra newsletter. E partecipa al nostro sondaggio perché La tua opinione conta!

Laura Cardilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.